L’olio italiano è in pericolo. E la minaccia questa volta arriva dall’Africa o per meglio dire da Bruxelles dove l’Unione Europea è pronta a firmare con la Tunisia un trattato di libero scambio: a partire dal prossimo anno il Paese nordafricano non sborserà neanche un centesimo per importare in Europa il suo olio. E tanti saluti all’extravergine nazionale! Non che l’olio tunisino non sia arrivato sulle nostre tavole ugualmente transitando dalla Spagna e, perché a questo punto non rendergli le cose più semplici abolendo i dazi?

Published in NEWS